L’Associazione Liceo Musicale di Rivarolo C.se, dopo un lungo periodo dedicato esclusivamente alla musica classica, accetta nel 2005, con il trasloco presso la nuova sede dei corsi, la grande sfida di aprire alla musica jazz, rock & blues.

Alle classi, i cui programmi seguono il percorso ministeriale dei corsi a carattere conservatoriale, sono state affiancate lezioni di tecnica vocale moderna e jazz unitamente  ai corsi di didattica per bambini anche in età prescolare nonché di arte scenica, e di musica jazz – rock&blues con i nuovi corsi di improvvisazione pianistica, batteria, di chitarra elettrica e di basso elettrico.

Dunque, a partire dal 2005, largo spazio è stato dato alla musica moderna organizzando corsi individuali e di esercitazioni d’insieme per mettere al servizio dei giovani, che amano divertirsi suonando, l’esperienza pluriennale nel campo dell’insegnamento della musica classica.

Tante sono state le esibizioni in manifestazioni, concerti ed eventi che hanno coinvolto principalmente le giovanissime cantanti che si sono distinte nel 2005 al premio per “Sanremo Musical” arrivando fino alla finale avvenuta al Teatro Ariston proprio nel settembre dello stesso anno. Per quanto riguarda i concorsi, nel 2007 la classe di canto moderno si è distinta allo “Zucchino d’oro” di Valperga vincendo un primo premio per la sezione bimbi ed un primo e terzo premio per la sezione fino ai 17 anni. Nello stesso anno una delle cantanti della stessa classe è stata selezionata per la finalissima del premio “Hit Festival” che si è tenuta il 20 maggio 2007 al Palais di Saint Vincent (AO). Altro anno di successi è stato il 2008 quando un intero podio nella sezione riservata ai ragazzi fino ai 17 anni è stato firmato dal Liceo musicale allo “Zucchino d’oro” di Valperga ed è stato anche vinto il premio per la migliore canzone inedita. Durante lo stesso anno una delegazione di ben 6 ragazze, di età compresa fra i 14 ed i 17 anni, è arrivata fino alla fase finale del Tour Music Fest tenutasi a Roma alla presenza di Robert Steiner e Luca Pitteri.

Dal 2010 l’associazione, a seguito della riforma scolastica, si è molto interessata all’evolversi della situazione didattica conservatoriale ed ha attivato una Convenzione con il Conservatorio Statale di musica “A. Vivaldi” di Alessandria non solo per i percorsi di formazione di base ma anche per preparare adeguatamente coloro i quali vogliano poi iscriversi ai trienni superiori accademici in materia di jazz con la supervisioni di figure professionali quale la cantante Laura CONTI e il chitarrista Pino RUSSO.

Molti sono oramai le rappresentazioni teatrali che vedono la sezione jazz, rock&blues impegnata quali formazioni strumentali e vocali live.

Nel 2012, fra le mura delle classi di chitarra, basso, batteria e canto, è nato il gruppo blues “Only for Dreamers” il cui progetto di avvicinamento al repertorio soul e blues è seguito dal chitarrista degli STATUTO Alex LOGGIA: il gruppo vanta ad oggi diverse esibizioni in occasione dei festeggiamenti legati al Santo Patrono della Città, del festival di Danza organizzato dalla Eventinprogress presso il Teatro Crocetta di Torino ed il castello di San Giorgio e di serate sul tema blues presso l’auditorium Mila di Ceresole Reale e in altri svariati locali canavesani come supporter del gruppo “No Brain”.

Dal 2015 la sezione si spinge sempre maggiormente verso  una specializzazione nel campo dell’improvvisazione jazz con il potenziamento dei corsi di tromba, sax e pianoforte attraverso l’esperienza dei docenti Carlo Actis Dato (docente del Conservatorio di Alessandria), Sergio Bongiovanni (collaboratore pr divrse trasmissioni Mediaset) e Daniele Tione (docente del centro jazz di Torino). Allo stesso tempo affronta le tematiche del popular jazz affiancando l’esperienza della cantante Laura Conti a quella del chitarrista Maurizio Verna.

Nel 2016 la sezione incontra l’associazione “Cis Project, Associazione culturale progetti sviluppo e promozione umana”  di Milano con la quale inizia una stretta collaborazione al fine di avvicinare i giovani alla legalità attraverso l’esperienza della realizzazione di un CD su testi di un detenuto del carcere di Opera con gli arrangiamenti degli stessi docenti Laura Conti, Alberto Occhiena,  Dario Salomone, Francesco Vecchia, Maurizio Verna.

Galleria Immagini